Chi siamo

Tutto iniziò nel 1987 con “Il Treno del Jazz” , una delle prime rassegne musicali itineranti, tutta dedicata agli artisti emergenti ed incentrata sul territorio del microcosmo marchigiano ed alla riscoperta di quei valori, in un contesto di rete. TAM è poi nato ufficialmente nel 1997, sotto la direzione artistica di Giambattista Tofoni, ed è un progetto musicale che ha saputo calamitare e mantenere vivo l’interesse di un pubblico sempre più vasto grazie all’originalità e alla qualità delle proposte artistiche. Nel corso di questi 20 anni è riuscita a coinvolgere nel proprio progetto la Regione Marche, le Province di Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro Urbino e numerose municipalità. Artisti internazionali, talenti emergenti, produzioni originali, opere inedite, generi che spaziano dal jazz alla world music, dalla musica contemporanea alla ricerca e sperimentazione, senza trascurare la musica classica e sacra, con il risultato di circa 900 eventi organizzati, più di 300.000 presenze e 40 tra Istituzioni ed Enti coinvolti. In uno scenario di splendidi teatri, piazze, ville, chiese e giardini, TAM Tutta un’Altra Musica, nel corso di questi venti anni è cresciuta e abbracciato sempre più ambiti dell’arte e della cultura. Ha interagito con altri linguaggi artistici, organizzato mostre e conferenze su tematiche sociali, guide all’ascolto, proposto laboratori del gusto e degustazioni di prodotti tipici del territorio, avvalendosi di volta in volta della collaborazione di nuovi partner.

Nel 2017 ha creato e organizzato insieme all’artista Neri Marcorè il festival “RisorgiMarche”, nato sotto il segno della solidarietà verso le comunità e i centri marchigiani colpiti dal recente sisma, con l’obiettivo di rilanciare l’intero territorio attraverso la musica, coniugando luoghi suggestivi con esperienze uniche, coinvolgendo i produttori locali colpiti dal sisma e 14 grandi artisti che hanno aderito gratuitamente al Festival. Tredici concerti pomeridiani gratuiti dal 25 giugno al 4 agosto 2017 nelle aree interessate dal terremoto, in scenari montani immersi nella bellezza della natura marchigiana. Un festival ecosostenibile, a basso impatto ambientale, senza palchi e luci artificiali. Gli artisti sono stati a diretto contatto con il pubblico, che ha raggiunto i luoghi dei concerti dopo aver percorso gli ultimi chilometri necessariamente a piedi o in bicicletta. Sono state superate le 80.000 presenze in questa prima edizione.
Nel 2018 sono stati 16 i concerti organizzati con oltre 150.000 presenze. www.risorgimarche.it

L’attivazione di queste sinergie ha favorito la naturale evoluzione di TAM Tutta un’Altra Musica in un sistema dinamico di produzione e fruizione di cultura itinerante nel territorio. TAM Tutta un’Altra Musica è una rete di organizzazioni formalmente e informalmente costituite, enti pubblici e privati, numerosi appassionati; un laboratorio permanente per giovani artisti; una rassegna di concerti; un festival solidale; un’organizzazione sistemica per la didattica, l’apprendimento e lo sviluppo delle competenze artistiche; un luogo per l’incontro tra le arti, per la sperimentazione, per la scoperta dei sapori e l’educazione del gusto. Il fulcro del progetto TAM risiede nella ricerca e nella presentazione di esperienze musicali di difficile definizione perchè, inequivocabilmente, sfuggono alle tradizionali classificazioni e si indirizzano, piuttosto, verso l’interazione e la comunicazione fra diversi generi musicali e discipline, attraverso la contaminazione e le cosiddette esperienze crossover, caratterizzate da una profonda trasversalità nell’approccio e nella creazione musicale.

Questa è la base del nostro operare a partire dal 1987, una storia lunga con oltre 900 concerti che testimoniano l’innovatività del progetto culturale: dalla messa in rete di istituzioni ed associazioni alla valorizzazione dei giovani artisti, da un forte investimento sul talent scouting alle sinergie con altri circuiti e premi a livello locale, regionale, nazionale e comunitario.

TAM è socio di Europe Jazz Network, Culture Action Europe, I-Jazz e Marche Jazz Network.