Uncategorized

Dal trombone al violoncello, passando per il clarinetto: continuano i concerti “emozionali” della rassegna riverberi

marco colonna

Un debutto di grande suggestione, quello della rassegna Riverberi ideata da TAM Tutta un’Altra Musica. Estasiato il pubblico che, domenica 22 dicembre, ha raggiunto la Chiesa di San Filippo Neri per ascoltare la performance del trombonista Filippo Vignato.

Un concerto “emozionale”, lo ha definito Giambattista Tofoni nella sua introduzione, per un’esperienza unica regalata al pubblico di TAM e alla città di Fermo, dove il silenzio, il morbido approccio al suono e l’acustica del luogo hanno giocato un ruolo determinante.

E sulla stessa scia, ci si prepara al secondo appuntamento, in programma l’11 gennaio nella Sala dei Ritratti riaperta lo scorso ottobre dopo i lavori di recupero a causa dei danni provocati dal terremoto.

“La mia ricerca del suono avviene in solitudine – commenta il clarinettista Marco Colonna, che si esibirà a partire dalle ore 18 -, pensando,  creando e liberandosi da qualsiasi maschera usata per approcciare gli altri. Ma è anche il processo che si basa sulla rimozione di ogni limite tecnico e fisico legato ai propri mezzi di comunicazione, così come trovare il silenzio, quella condizione privilegiata nella quale agire. La mia ricerca solista si fonda sull’idea di uno scontro tra immagini che ho vissuto, o semplicemente visto, contro la mia emotività di uomo, così come accade tra la tecnica e l’urlo contro la loro incapacità di coesistere o nel loro essere un’unica entità.”

Biglietto d’ingresso  5 euro. Al termine del concerto il pubblico è invitato alla mostra  delle opere del pittore Giuseppe Pende, nella vicina Galleria sita in via del Mangano.  L’ultimo concerto di Riverberi si terrà invece al Terminal Mario Dondero, altro spazio recuperato nella città capoluogo, con l’esibizione del violoncellista Giuseppe Franchellucci, sempre con inizio alle ore 18 e un ingresso di 5 euro che comprende la visita guidata alla mostra fotografica di Mario Dondero.

Info: 338.4321643